Come caricare un comunicato stampa / Informazioni di base

Istruzioni per l'uso

Come caricare un comunicato stampa / Informazioni di base

di Clara Attene (Viz&Chips Team)

Torino, 25 giugno 2018 – Dopo la teoria, è ora tempo di passare alla pratica: abbiamo esaminato alcuni accorgimenti e tecniche da adottare quando si scrive un comunicato stampa, indipendentemente dal modo in cui lo diffonderemo, e ora è tempo di esaminare nel dettaglio come funzione la piattaforma The Press Match. Pronti?

Fate login ed entrate nel vostro account – Come, non siete iscritti?? Rimediate subito qui! -, selezionate il profilo “Comunicatore” ed entrate nella dashboard. Se ancora non avete caricato nulla, troverete la scritta “Carica il tuo primo comunicato”, seguita dal pulsante “Crea“. Cliccate su quest’ultimo e… si comincia!

Nella prima sezione, Informazioni di base, si devono inserire quegli elementi che servono per inquadrare, oltre alla natura della segnalazione, anche alcuni elementi fondamentali: la data e l’ora dell’evento, il luogo e la rilevanza della notizia.
Vediamoli con ordine, uno alla volta:

– la tipologia di notizia: questa categoria serve a indicare se il comunicato segnala una notizia, una conferenza stampa, lo svolgimento di un evento (un festival, una conferenza…), la pubblicazione di una ricerca… Potete selezionare fino a 3 tipologie diverse (per es. potrebbe trattarsi di una conferenza stampa che riguarda la diffusione di dati relativi all’andamento dell’economia in una certa regione, come nell’esempio sopra) ed è importante flaggare una o più opzioni perché questo fornirà un’indicazione precisa al giornalista, facendogli sapere subito di che tipo di segnalazione si tratta;

– la data: nel post “L’abc del comunicato stampa” abbiamo detto che un buon comunicato deve rispondere alle “6 W”, cioè whatwhowhenwherewhy e how. Indicare la data quindi è importante perché stiamo dando informazioni sul quando si svolgerà – inizio e fine – il nostro evento.
Attenzione!! Qui va inserita la data in cui si svolgerà l’evento (vedi l’immagine sopra, la presentazione di uno studio il 4 luglio) e non la data del giorno in cui stiamo caricando il comunicato. Questo perché il sistema sincronizzerà la segnalazione ai giornalisti interessati tenendo in considerazione la data in cui, facendo riferimento all’esempio sopra, si svolge la presentazione, cioè il 4 luglio. Anche la data di fine – nel nostro caso, sarebbe sempre il 4 luglio – è obbligatoria se si tratta di una segnalazione relativa a un contenuto che ha un inizio e una fine;

– l’orario: qui si indica a che ora inizia e finisce un evento, se stiamo trattando ovviamente un tipo di notizia in cui questo tipo di informazione è rilevante, come nel caso in cui si selezionino come categorie Evento o Conferenza Stampa. Diversamente non è obbligatorio inserire questo dato;

 

– il luogo: anche questa è una categoria importante se la vostra segnalazione intende invitare i giornalisti a una specifica attività (press tour, conferenza, incontro). Qui è utile indicare il luogo in cui si svolgerà l’evento, come ad esempio, la sede dell’ente o dell’associazione che lo organizza, un teatro, un luogo pubblico o di ritrovo…

 

– l’indirizzo: questo punto fa il paio come quello precedente e risponde nello specifico un’altra delle “domande capitali” per raccontare una notizia: “Dove?“. Questo, quindi, è lo spazio dedicato a inserire l’indirizzo dettagliato. Non c’è un indirizzo (per es., il comunicato riguarda una dichiarazione di un personaggio pubblico)? Basta semplicemente indicare la città in cui si trova il personaggio: se fosse un comunicato del Presidente della Regione Piemonte la città da indicare sarà Torino.

 

– la rilevanza: questo parametro è molto importante perché riguarda l’importanza, in termini di copertura, della nostra notizia. Per esempio, la dichiarazione dell’amministratore delegato di una grossa azienda quotata in Borsa ha, molto probabilmente, una rilevanza nazionale; la decisione del sindaco di chiudere le scuole nel proprio paese o città ha una rilevanza tendenzialmente comunale; un festival di musiche folk tipiche di una località avrà, invece, rilevanza provinciale o eventualmente regionale.

Una volta compilati tutti i campi, clicclate sul tasto “Avanti” per inserire il testo del comunicato.

Avete dubbi? Potete contattarci in ogni momento tramite l’assistenza clienti o scrivendo all’indirizzo [email protected].

Se no, vi aspettiamo qui la prossima settimana: parleremo di come inserire correttamente il comunicato stampa. Stay tuned e buon lunedì! 🙂

Leave A Comment

*
*